I colori del Gatto Norvegese delle Foreste

Famiglia dei TABBY: si tratta del gatto “tigrato”. Il Gatto delle Foreste Norvegesi può essere trovato in quattro differenti varietà di disegno tabby, secondo quanto esposto di seguito (clicca su “+”).

COLORAZIONE E DISEGNO TABBY

  • TABBY SPOTTED: È un gatto il cui disegno forma dei pallini (spot in inglese significa: chiazza,macchia,punto)
  • TABBY MACKEREL: “a righe”, il nome popolare è “tigrato”
  • TABBY BLOTCHED (Classic Tabby): ha l’aspetto di un disegno marmoreo.
  • TABBY TICKED: testa e le zampe tigrati, il corpo è uniformemente colorato.

Famiglia dei TORTIE: termine comune per definire le femmine cosiddette “tricolori”. Se presentano una miscela di nero e rosso sono chiamate black tortie, se di marrone a righe (brown tabby mackerel) e rosso sono chiamate brown mackerel torbie, ecc.

N.B. :i gatti tortie/torbie sono sempre femmine

RED: colorazione dal ginger al carota.

N.B. : i gatti rossi mostrano generalmente un disegno di tipo tabby, e sono di sesso maschile

CREAM: un gatto che all’occhio umano appare di colore rosa più o meno intenso, il crema è geneticamente una diluizione del rosso.

SMOKE: tutti i colori nei quali la base del pelo è chiara, quasi bianca, e il colore aumenta fino alla sua piena densità andando verso le punte, nei gatti smoke non è presente il disegno tabby.

SILVER: un gatto silver è un gatto smoke nel quale è presente il disegno tabby. Tutti i colori possono essere nella variante silver. Un “blu silver tabby” è più chiaro del corrispondente “blu tabby”, un “black silver tabby” è più chiaro del corrispondente “black tabby” (o brown tabby che dir si voglia), ecc.

BLUE: un gatto interamente blu ha una tonalità grigia uniforme. Può variare in intensità da un grigio canna di fucile a un color perla. I gatti blu possono anche avere un disegno tabby. Geneticamente il blu è una diluizione del nero

GOLDEN. termine popolare utilizzato nel caso di esemplari dai colori più caldi con moltissimi geni del rufismo.

WHITE: termine per un gatto completamente (geneticamente) bianco. I gatti bianchi possono avere alla nascita un macchia scura, chiamata “thumbmark”, che di norma scompare prima dell’anno di vita.

ODD-EYES: un gatto con un occhio blu e un altro di colore differente, per esempio verde o giallo. Questa caratteristica di norma è tipica dei gatti bianchi o in gatti con moltissimo bianco e pochissimo colore

ALTRE DEFINIZIONI DA CONOSCERE

DILUIZIONE: col termine diluizione si intende la differenza di densità del pigmento che da il colore ad ogni singolo pelo del gatto, un gatto nero ha una grane densità di pigmenti neri nei suoi peli, un gatto blu ha una densità molto minore, cosicché all’occhio umano appare grigio

RUFISMO:  è il termine che definisce quei geni che rendono il tono del colore più caldo. Per esempio, un brown tabby può sembrare grigiastro, o può avere un colore quasi albicocca, o un marrone intenso, con righe nere. Il colore di fondo più intenso è causato dai geni del rufismo

AGOUTI: definizione che indica la divisione in bande di due differenti colori affiancati tra loro del mantello del gatto.

 NON AGOUTI: termine che indica una colorazione uniforme